Shakespeare in love – quando un film vince numerosi premi e nessuno capisce il perché.

image

Shakespeare in love è certamente una godibile commedia romantica ma certamente non è questo gran capolavoro che viene descritto. La storia è abbastanza carina, l’amore tra il giovane Shakespeare e un’ attrice (ok è leggermente più complesso di così ma almeno rende l’idea), con tante incongruenze ma in fondo nessuno si aspettava un’opera storica.
Quando lo vidi per la prima volta rimasi abbastanza affascinata (soprattutto dalla scenografia) e a differenza delle solite commediole non mi annoiò ma allo stesso tempo non mi fece nemmeno stracciare le vesti, anche perché quell’anno un altro film mi rapì il cuore: Elizabeth (uno dei film storici più belli che abbia mai visto e con una Blanchett in stato di grazia).
Quindi mi sono sempre chiesta il perché Shakespeare in love abbia ricevuto tutti quei premi (7 Oscar su 13 nomination… follia…): ok la sceneggiatura era interessante, il cast ottimo (a parte il Fiennes junior che a parte il bel visino non ha nulla in comune col talentuoso fratello) ma tutto questo non basta a renderlo un film da Oscar.
Miglior film (e si scontrava con film come Salvate il soldato Ryan, La sottile linea rossa, La vita è bella e soprattutto Elizabeth), Miglior attrice protagonista (ok la Paltrow ha fatto un’ ottima prova ma solo chi non ha visto Elizabeth può preferire lei alla Blanchett!), Miglior attrice non protagonista (qui nulla da dire, la Dench è stata semplicemente superlativa, ma forse sono leggermente di parte…), Miglior sceneggiatura originale (come già detto non mi dispiace ma poi vedi tra le nomination The Truman Show e ti poni due domande), Miglior scenografia (questo ampiamente meritato ma se la poteva giocare con Pleasantiville), Migliori costumi (ci sta anche questo ma avrei preferito Elizabeth o Velvet Goldmine), Miglior colonna sonora in commedia (la verità è che non ricordo una singola nota delle musiche…).
Sicuramente non considero un film bello solo in base agli Oscar vinti ma almeno dovrebbero essere un metro di giudizio per la qualità di un’ opera e Shakespeare in love è un buon film non di certo un capolavoro. Rimarrà uno dei tanti misteri dell’umanità.

Annunci

Autore: theblairwitch

'Il cinema non è un pezzo di vita, è un pezzo di torta.'

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...